LA RIEDUCAZIONE POSTURALE GLOBALE (R.P.G.)

La RPG, Rieducazione Posturale Globale , è una tecnica dolce e progressiva basata su posture eseguite attivamente dal paziente con il controllo e l'ausilio costante del fisioterapista.

 

Lo scopo di questo metodo è quello di individuare e risolvere i problemi mio-articolari, spesso causa di dolore, a cui il nostro organismo è soggetto qualora vengano a crearsi squilibri della muscolatura statica e di quella dinamica.

 

La prima manifesta la propria patologia con l'accorciamento o la retrazione, la seconda con l'indebolimento.

 

Ogni variazione di lunghezza di un muscolo statico genera un accorciamento dell'insieme e provoca inefficienza dei muscoli dinamici; inoltre, anche i segmenti ossei ad essi collegati perderanno il loro allineamento.

 

In parole semplici, quando un muscolo si retrae andrà a provocare alterazioni funzionali dell' articolazione su cui si inserisce: con un effetto domino, la ridotta ampiezza articolare si propagherà ad altri muscoli ed altre articolazioni ,determinando via via un adattamento compensatorio della nostra postura.

 

La RPG, con il mantenimento di posture in allungamento progressivo, riporta ad una situazione di equilibrio e funzionalità i muscoli retratti recuperandone la lunghezza e l'elasticità per un benessere generale del fisico e guida il paziente alla percezione corretta del proprio corpo e di conseguenza al suo corretto “uso “.

 

Dopo aver compiuto un attento esame sul paziente, il fisioterapista stabilisce un iter riabilitativo centrato su tre concetti base: la ricerca della causa del disturbo, l'individualità del trattamento ( ogni persona è unica e le patologie si manifestano con diverse sfumature in ciascuno di noi), la globalità ( il paziente viene considerato nel suo insieme fisico perchè il corpo, spesso, per sfuggire al dolore, crea in altri distretti corporei situazioni di compenso).

 

In sintesi, la RPG si riferisce a tutti quei problemi che derivano da una biomeccanica alterata dell'apparato muscolo-scheletrico: scoliosi, iperlordosi, ipercifosi, ginocchia vare e valghe,piede piatto e cavo, problematiche muscolari dello sportivo e miglioramento del gesto atletico, iperpressioni articolari e schiacciamenti (ernie discali), anomalie respiratorie riguardanti escursione toracica e diaframmatica, limitazioni funzionali post traumatiche e post operatorie.

 

Presso l' IS.FI. l' R.P.G. viene svolto da fisioterapisti abilitati e formati mediante corsi specializzati specifici nella metodica.

Share by: